Libri pubblicati

 

blu mirtilloBLU MIRTILLO. La strega golosa e altre fiabe, illustrazioni di Simonetta Domiziani. Città Nuova, 1996.
Età: 6-9 anni.
Genere: fiaba.
Otto brevi storie dove l’elemento fantastico è posto in intima relazione con il mondo e la realtà del bambino d’oggi. In alcune di esse l’immaginario infantile viene calato nel vissuto in altre divertimento e finezza d’invenzione allentano la tensione morale per far giocare liberamente parole e immaginazione, dando vita a personaggi e a situazioni puramente fantastici.

.

i trenta inverniI TRENTA INVERNI DI ORSO LEOPOLDO, percorsi didattici a cura di Silvia Castelletto. Editrice Piccoli, 1997 (collana “Topo di biblioteca“).
Età: 7-9 anni.
Genere: romanzo epistolare.
A Foresta Verde aeroplani di carta cominciano a sfrecciare da un nido a una tana. Sarà un nuovo modo per annunciare l’arrivo della primavera? Ma no, si tratta di lettere! Cinciallegra Gaia ha avuto la brillante idea di organizzare una bellissima festa di compleanno per i trenta inverni di Orso Leopoldo e risollevargli un po’ il morale. La storia si sviluppa attraverso una catena di lettere con le quali gli animali di Foresta Verde si mettono in contatto per preparare una sorpresa in onore del vecchio orso.

.

il fantasma di giovanniIL FANTASMA DI GIOVANNI GUTENBERG E ALTRI RACCONTI, apparato didattico di I. Bianco, Ghisetti & Corvi, 1998.
Età: 10 – 12 anni.
Genere: racconto.
I sette racconti raccolti in questo volume sono ambientati in una biblioteca, tra libri e scaffali. Hanno per protagonisti dei bibliotecari alquanto originali che interagiscono con personaggi fantastici, come streghe, fantasmi, libri parlanti. Sono storie ricche di mistero e di avventura dove non mancano un pizzico di mistero e di humor e che si propongono di rendere familiare al giovane lettore un luogo talvolta sconosciuto e, per molti versi, segreto, qual è la biblioteca.

.

marameo alla lunaMARAMEO DALLA LUNA. S.E.I., 1998 ( collana “Il fantastorie“).
Età: 7-9 anni
Genere: poesie e filastrocche.
Che vide la talpa Agnese quando si mise gli occhiali? Che fa il cammello sul battello? Che cosa possono sognare una nave in mezzo al mare e una coccinella su un gelsomino ? Che accade a Gismondo cane giramondo, a Mica la formica, alla Trota triste?

.

camillaCAMILLA E GLI OCCHIALI BIRICHINI, disegni di Giovanni Pinaglia. Paoline, 1999 ( collana “Bimbi felici. Fiabe e racconti”).
Età: 6-7 anni.
Genere: Fiaba.
Camilla si fa comperare dalla mamma un paio di occhiali che le piacciono molto, scoprendo poi che sono magici e hanno il potere di far levitare e ridere a crepapelle chi li indossa.

.

il pirata nell'armadioIL PIRATA NELL’ARMADIO, illustrazioni di Sara Not. Bruno Mondadori, 1999 ( collana “La Giostra di carta“).
Età: 7-9 anni.
Genere: romanzo breve.
Andrea ama leggere le avventure dei pirati. Una notte, nel buio della sua stanza, scopre che c’è un pirata anche nel suo armadio. E’ il vecchio pirata Joe Merluzzo, malandato e tradito dalla sua ciurma, che ha ancora tante avventure da raccontare e da vivere.

.

andrea, giòANDREA, GIO’ E IL FANTASMA, Paoline, 1999 ( collana “Panda“).
Età: 9-12 anni.
Genere: romanzo.
Casa nuova, vita nuova, amici nuovi. Bello, vero? E invece, no! Per Andrea la vita ultimamente si è molto complicata. Ma perché le cose non vanno come vorrebbe un ragazzo di dodici anni? Perché i suoi genitori si sono separati? Per fortuna compare Giò, un tipo a dire il vero un po’ strano, con una casa altrettanto strana: oggetti che volano, lampadari che oscillano, soffi d’aria che ti sfiorano…

.

la casa di stracciLA CASA DI STRACCI, apparato didattico di I. Bianco. Ferraro, 2000.
Età:10-12 anni.                                                                                                                    Genere: romanzo.
Nella casa in campagna dove si è trasferita con la famiglia, la dodicenne Sara frequenta e conosce nuovi amici. Con il loro aiuto costruisce in fondo al giardino, all’ombra di due enormi gelsi, una piccola casa di stracci. Tra quelle quattro pareti di stoffa, Sara, le sorelle e i loro compagni di giochi e di avventure trascorrono i pomeriggi estivi, ridendo, scherzando e raccontandosi storie orribili sulla Strega Grigia. Ma chi sarà mai questo strano ed enigmatico personaggio definito da alcuni una vecchia pazza, da altri una donna dai poteri malefici? Il mistero a poco a poco si svela attraverso delle vecchie lettere – diario nascoste in una arrugginita scatola di latta che riportano alla luce la realtà drammatica e atroce dei campi di sterminio e della persecuzione degli ebrei.

.

un'estate col fantasmaUN’ ESTATE COL FANTASMA, illustrazioni di Aldo Ripamonti, apparato didattico di I. Bianco, Ghisetti & Corvi, 2002 ( collana “Il piacere della lettura“ ).
Età: 10 – 12 anni.
Genere: romanzo.
*Nuova edizione del romanzo Il ritorno della cugina Carlotta, edizioni Ferraro,1993.        L’idea di trascorrere le vacanze estive presso i nonni materni in una tranquilla cittadina di provincia non rallegra particolarmente Giulia, la giovane protagonista del racconto.
La ragazzina, tuttavia, dovrà ben presto ricredersi; nella grande casa di Via delle Magnolie, infatti, non c’è motivo per annoiarsi. Le sfuriate del nonno, soprannominato “Nuvola Tuonante”, le bizze della fedele domestica “Lingua di Falce“, la dolcezza di nonna Rachele, la simpatia di zio Davide, i giochi con l’amico Michele renderanno questo soggiorno estivo davvero indimenticabile per Giulia. Ma ciò che farà di questa vacanza una vera e straordinaria avventura è l’incontro con la cugina Carlotta, un divertente e bizzarro fantasma che porterà un po’ di scompiglio e tanta tanta allegria nella tranquilla casa tra gli alberi.

.

giardino tin tinIL GIARDINO DI TIN TIN, apparato didattico di I. Bianco. Ferraro, 2002.
Età:10-12 anni.                                                                                                                   Genere: romanzo epistolare.
Ginevra, la protagonista undicenne del romanzo, sceglie la zia lontana come corrispondente e confidente per raccontare quello che quotidianamente le accade e la straordinaria avventura estiva che vive con Tin Tin, una misteriosa bambina e con il suo cagnolino Toby, in una suggestiva commistura tra realtà, fantasia e sogno. Il passato s’intreccia al presente senza squilibri di tono in una narrazione ricca di suspence dove i sogni e i desideri dei bambini, per una volta, diventano palpabili e veri.

.

il cavaliere senza testaDue storie grottesche: IL CAVALIERE SENZA TESTA. E LA STREGA FECE…BUM! Panorama Ragazzi, 2004.
Età: 7 – 11 anni.
Genere: Racconti.
Due storie ”esagerate”di proposito, come a voler prendersi gioco di personaggi pieni di sé (come sono spesso le figure del cavaliere errante e della strega), qui riflessi in uno specchio deformante, ironico, parossistico, barocco, caricaturale. Pura dissacrazione gioiosa e illuminante.
“IL CAVALIERE SENZA TESTA” nasce come Cavaliere Codardo (detto “Cuor di Coniglio”) e come tale si comporta nel suo avventuroso, surreale, esilarante peregrinare, accompagnato da Brocco (ronzino dai denti sporgenti e dagli occhi strabici) e dallo scudiero messer Goffo di Melanzana (rubizzo e tondo come un otre) fino a quando, finalmente, riuscirà ad affrontare la cosa di cui ha più paura fin da bambino: la propria ombra.
“E LA STREGA FECE …BUM!” è la storia di una strega che sguscia all’improvviso dal libro e rapisce la bibliotecaria che lo sta leggendo a quattro ragazzi. I quattro partono alla sua ricerca, vivono incredibili avventure e incontrano strani personaggi fino a quando riescono a intrappolare la strega che resta vittima dei suoi stessi poteri, come quello di trasformarsi, e delle sue (nostre) debolezze come l’ingordigia.

.

la vecchia quesrciaLA VECCHIA QUERCIA, apparato didattico di I. Bianco. Ferraro, 2004.
Età: 10 – 12 anni.
Genere: romanzo breve.
I due protagonisti Chiara e Andrea vivono la loro infanzia tra il giallo dei campi di frumento, i giochi all’aria aperta, le delusioni scolastiche, i racconti di streghe e folletti narrati dai vecchi nelle stalle. Un’infanzia serena, finché le vicende misteriose e quotidiane del loro paese, un tranquillo paese della campagna veneta, sono turbate dal lento e inarrestabile cammino verso il progresso.

.

cop_mal_di_pancia_luna_wIL MAL DI PANCIA DELLA LUNA, F. Panini ragazzi, 2005 (Le due lune a colori) Illustrazioni Lucia Salemi.

Età:5-7anni.                                                                                                                         Genere: racconto.                                                                                                                 La luna è una gran golosona e quando Nuvola Bianca le offre un cestino di mirtilli se li pappa tutti in un baleno! Subito dopo le viene un gran mal di pancia, ma trovare un posticino tranquillo dove fare il suo bisognino non sarà facile, perché stanotte nel bosco sono tutti in vena di scherzi.

.

ALBEROL’ALBERO DELLE OMBRE E ALTRI RACCONTI DEL MISTERO, apparato didattico di I. Bianco, Napoli, Ferraro, 2008
Età: 10 – 14 anni.
Genere: racconti.
Sono 9 racconti noir con protagonisti fantasmi, presenze misteriose ed inquietanti dove l’insondabile s’intreccia con la normalità del quotidiano. Essi propongono un incontro col fantastico basato su alcune peculiari caratteristiche: il ribaltamento dell’ordine costituito, l’improvvisa coscienza che il mondo non è quale ci appare, la messa in scena dell’”ombra” intesa come espressione di tutto ciò che è interdetto e taciuto.

.

viola non è rossaVIOLA NON E’ ROSSA. Illustrazioni di Marina Marcolin, Campodoro (Padova), Kite edizioni, 2008, ristampa it/francese 2013, seconda ristampa 2016.
Età: 5-7 anni.                                                                                                                     Genere: Albo illustrato.
Viola è una bambina timida e impacciata. Nonostante il nome che porta, il suo colore è il rosso che più rosso non si può. Viola arrossisce per un nonnulla: quando gli altri la guardano, quando in classe l’insegnante la interroga, quando i compagni la deridono perché è maldestra. Ma un giorno fa amicizia con Nerina, una bambina timida come lei e allora diventa un po’ più sicura di sé, perché due bambine timide sono meglio di una.

.

naso maestra fragranzaIL NASO DELLA MAESTRA FRAGRANZA, Illustrazioni di Paola Baistrocchi, Genova, Liberodiscrivere, 2009
Età: Dai 6 anni
Genere: racconto illustrato.
Questa è l’avventura di Fragranza, maestra vivace e alternativa dal naso intuitivo, alle prese con una classe “multicolore” e “multisapore”. Vispa e distratta, arriverà a scuola con scarpe e calze spaiate, ma grazie al suo perspicace naso saprà intuire se nell’aria c’è odore di parapiglia tra i suoi scolari e ricreare tanti mondi colorati e odorosi che diventano conoscenza e ricchezza per tutti.

.

bambina-del-trenoLA BAMBINA DEL TRENO, Illustrazioni di Manuela Simoncelli, Milano, Paoline, 2010
Età: Dai 5 anni.                                                                                                                    Genere: Albo illustrato.
L’olocausto spiegato ai bambini, attraverso la storia di Anna, una bambina che sale sul treno con la madre e tante altre persone ammutolite dalla disperazione. Il treno è diretto ad Auschwitz. Lungo la strada gli occhi della bambina si incontrano con quelli di un bambino che dal ciglio della strada guarda incuriosito i treni sfrecciare. I due si salutano con la mano e il racconto della storia passa a quest’ultimo, che chiede a sua madre il perché di quel viaggio. Due bambini, due madri, due punti di vista. È difficile trovare le parole adatte per spiegare l’olocausto ai giovanissimi. È difficile pure trovare le immagini adeguate. Questo libro, per l’eleganza delle immagini e il candore del linguaggio, è riuscito perfettamente nell’intento.

 

i-sogni-di-agataI SOGNI DI AGATA, Illustrazioni di Sonia M.L. Possentini, Milano, La Margherita edizioni, 2011
Età: 5-7 anni.                                                                                                                Genere: Albo illustrato                                                                                                      Agata ha tanti sogni che le frullano nella testa. Sono nella sua testa, in un armadio fatto di torrone pieno di cassetti di marzapane dove ogni sogno ha il suo posto.

.

IL-VOLO-DI-SARA-COP-766x1024IL VOLO DI SARA, Illustrazioni di Sonia M.L. Possentini, Fatatrac, 2011
Età: dai 6 anni.                                                                                                                 Genere: Albo illustrato.
L’incontro tra una bambina e un pettirosso è il tema di questo straordinario testo di Lorenza Farina. Se aggiungiamo il contesto storico in cui si inquadra, un campo di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale, e le immagini di una delle illustratrici più intense del panorama italiano, Sonia Possentini, ne esce un insieme di potenza e lirismo unici. Il piccolo pettirosso deciderà di portare con sé questa nuova amica dal nastro azzurro tra i capelli, perché la Shoah e i campi di concentramento sono cosa troppo crudele per una bambina.

 

Sarasvingarpress

SARAS VINGAR, Illustrazioni di Sonia M.L. Possentini, edizioni Atrium Forlagediz, 2015. Età: dai 6 anni.                                                                                                              Genere: Albo illustrato.

Traduzione svedese de “Il volo di Sara”.

link Trailer

.

18076842_848134292007246_3134572336317328752_oIL VOLO DI SARA, Illustrazioni di Sonia M.L. Possentini, Fatatrac, 2011
Età: dai 6 anni.                                                                                                                 Genere: Albo illustrato.

Traduzione cinese de “Il volo di Sara”.

.

il-noce-di-santantonioIL NOCE DI SANT’ANTONIO, Illustrazioni di Valentina Salmaso, EMP, 2012
Età: dai 6 anni.                                                                                                                     Genere: racconto biografico illustrato.
La straordinaria vita di Sant’Antonio da Padova narrata da un albero a un passero. Non si tratta di un albero qualunque, ma del noce tra i cui rami il Santo si fece costruire la capanna, pochi mesi prima di morire, il 13 giugno del 1231.

.

cop-guerriero-legnoIL GUERRIERO DI LEGNO, ill. Manuela Simoncelli, Lineadaria editore, 2014
Età: dai 5 anni.                                                                                                                    Genere: Albo illustrato.
In questa fiaba c’è l’eco di mille altre storie senza tempo, nate dall’intreccio di “parole corte e lunghe, parole pepate e dolci, tristi e allegre”. Una fiaba in cui gli alberi insegnano all’uomo che quanto si è seminato di buono nella vita potrà un giorno tornare utile ed essere restituito.
Il tempo scorre inesorabile, fiacca le forze, cancella la memoria, ma se ognuno ha pienamente vissuto e donato, passerà il testimone. Allora qualcun altro sarà pronto a ricevere l’eredità e a trasmetterla a sua volta.
E’ bello pensare che i giovani riconoscenti raccoglieranno le esperienze dei vecchi, faranno rivivere le spente memorie, riusciranno a far vibrare il cuore guerriero che batte in ciascuno di noi.

.

LA-CASA-CHE-GUARDA-IL-CIELO-copertinaLA CASA CHE GUARDA IL CIELO. Storia di Anna Frank, ill. di Marcella Brancaforte, Edizioni Raffaello, 2014
Età: dai 9 anni.
Genere: romanzo storico-biografico.
Anna Frank, attraverso il suo Diario, toccante documento di vita vissuta, ha commosso intere generazioni, diventando simbolo della Shoah.
In questo libro si racconta, scegliendo un originale taglio narrativo e un diverso punto di vista, la storia dei due anni di forzata prigionia di Anna e dei suoi sventurati familiari e compagni, perseguitati dai nazisti, perché ebrei.
La casa di Amsterdam, con le sue umide e scalcinate pareti, dove Anna trovò rifugio, è il narratore emozionato e partecipe della fiduciosa attesa, delle riflessioni, dei momenti di paura e di labile serenità, della crescita e della maturazione di Anna.
Citazioni mirate, tratte dal celebre Diario, si inseriscono in questa avvincente narrazione, donando vivacità e spessore al personaggio principale, la piccola ebrea. È un romanzo che si propone di avvicinare i giovani lettori all’immane tragedia della Shoah, con uno stile accattivante e un linguaggio scorrevole, non privo di pathos, intrecciando finzione narrativa e realtà storica.
Per non dimenticare.

.

sono erba_cover_def

SONO ERBA SONO CIELO, Raffaello Ragazzi Editore, 2015.                                          Età: dai 10 anni.                                                                                                              Genere:romanzo.                                                                                                    

Emma osserva ogni cosa attraverso lo sguardo meravigliato del nonno che si posa come una carezza sulle piante, sui fiori, sull’erba. Il vecchio Giò, infatti, insegna alla nipote ad ascoltare la voce degli alberi, il canto degli uccelli e, con questi, la musica della vita.                                                                                                                                       Con parole lievi piene di grazia, questa storia racconta l’esperienza umanissima della malattia dell’Alzheimer che vede sfumare i contorni di ogni certezza, ma ci ricorda anche che la potenza dell’amore resta l’arma più efficace per combatterla. Un romanzo denso di poeticità e delicatezza.

.

Andrea non ha più paura copertina

ANDREA NON HA PIU’ PAURA,  ill. Manuela Simoncelli, Edizioni Paoline, 2017.

Da quando papà è andato via, Andrea deve fare i conti con le sue paure, soprattutto con la paura del buio e dei rumori che accompagnano la notte.                                                    Per fortuna c’è Nonno Ulivo a proteggerlo e a tenergli compagnia. Fra i suoi rami intrecciati di tenere foglie, Andrea si sente al sicuro, come in un nido.

.

COPERTINA JPGIL CILIEGIO DI ISAAC, ill. di Anna Pedron, edizioni Paoline, 2017

Isaac è un bambino ebreo strappato alla famiglia e deportato, durante la Seconda Guerra Mondiale, in un campo di concentramento. Lì incontra Rasìm, uno zingaro che si prende cura di lui. Il ricordo del ciliegio in fiore, che ammirava insieme al nonno nel giardino di casa, lo aiuterà a sopravvivere. La guerra finisce. Isaac è uno dei pochi che ritorna e può raccontare, perché non si dimentichi, l’immane tragedia della shoah. Pianta un giovane ciliegio accanto a quello del nonno, gli dà il suo nome e chiama l’altro, antico e forte, Rasìm, come lo zingaro che gli ha salvato la vita. I loro nomi diventano testimonianza, una concreta lezione di vita.

.

.